Connect@ADP

Partnering with a more human resource

Il futuro del lavoro: come pianificare il futuro ambiente di lavoro aziendale?

Creato da: ADP Italia on 14 marzo 2016 in Fuori Argomento, Multinational & Globalization

Share thisShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Facebook

Uno studio dell’ADP Research Institute svela come pianificare il futuro ambiente di lavoro aziendale

L’ambiente di lavoro moderno si evolve velocemente, a un ritmo mai osservato in passato. Le aziende dovrebbero essere consapevoli di – e gestire – cinque tendenze predominanti per mantenersi competitive e crescere in futuro, indipendentemente dall’area geografica o dal settore in cui operano. I dipendenti esigono maggiore libertà di scelta e flessibilità, accesso a soluzioni formative in tempo reale, maggiore autonomia, stabilità dell’impiego e la possibilità di lavorare su progetti che portino alla realizzazione personale oltre che professionale: tutte aspirazioni che stanno accelerando la trasformazione degli ambienti di lavoro in tutto il mondo. Queste sono alcune delle conclusioni tratte dall’ADP Research Institute al termine dello studio 2016 “Evolution of Work, un’analisi delle tendenze che interessano gli ambienti di lavoro a livello planetario, condotta intervistando 2.400 persone in 13 paesi.

In particolare, lo studio rivela quanto segue:

Sebbene i cambiamenti sul posto di lavoro vengano per lo più percepiti in maniera positiva, esiste il timore che l’automazione e le tecnologie intelligenti porteranno le macchine a sostituire gli esseri umani. Il 92% degli intervistati crede che la tecnologia consentirà di approfondire i legami tra le persone, annullando ancora di più le distanze spazio-temporali. Tuttavia, il 45% teme che automazione, macchine intelligenti e intelligenza artificiale sostituiranno le persone nei lavori ripetitivi.

ADP-Social-Infographics_Evolution_of-Work_MicroInfo-G_1

L’apertura ai cambiamenti sul posto di lavoro varia in base alla regione geografica. Nella regione Asia-Pacifico, dove la popolazione è mediamente più giovane, l’81% guarda con ottimismo al futuro e accoglie con entusiasmo il cambiamento, specialmente la crescente diffusione delle tecnologie. Gli europei invece rimangono cauti, diffidano dei mutamenti sul posto di lavoro, con soltanto il 59% degli intervistati che si dichiara ottimista, e temono in particolare che i continui cambiamenti di ruolo richiedano l’apprendimento di nuove competenze.

ADP-Social-Infographics_Evolution_of-Work_MicroInfo-G_2

La moderna definizione di stabilità occupazionale richiede ai dipendenti la capacità di adattarsi a diversi ruoli. In passato, la stabilità era definita dal periodo di permanenza in un medesimo incarico. Oggi, quando l’ambiente di lavoro subisce cambiamenti repentini – dovuti in particolare alla crescente automazione –, i dipendenti definiscono la stabilità in base alla portata della propria rete di contatti professionali e alla capacità di avvalersi di queste relazioni per trovare un impiego “insolito” per il loro profilo che può estendere il percorso di carriera in maniera non lineare. Il 58% degli intervistati crede che l’età pensionabile standard sia destinata a scomparire.

ADP-Social-Infographics_Evolution_of-Work_MicroInfo-G_3

I giovani sono alla ricerca di esperienze cariche di significato, al di là dell’ottimo stipendio, per sentirsi realizzati. L’89% degli intervistati desidera lavorare su progetti/interessi personali in grado di avere un impatto sulla società e l’82% vorrebbe poter definire il proprio programma di lavoro.

ADP-Social-Infographics_Evolution_of-Work_MicroInfo-G_4_1.8

Le divisioni HR devono migliorare la connettività globale. I responsabili HR riconoscono ormai la necessità di estendere la ricerca del personale a livello mondiale per trovare i migliori talenti, eppure spesso faticano a realizzare l’integrazione di un organico internazionale o a garantire l’effettiva interconnessione con i team geograficamente distanti. Il 95% dei dipendenti intervistati ritiene di poter svolgere il proprio lavoro dovunque nel mondo.

ADP-Social-Infographics_Evolution_of-Work_MicroInfo-G_5

Già impegnate nella lotta per la competitività sul mercato, le aziende sono chiamate a battersi su un altro fronte, interno questo, coltivando un ambiente di lavoro che favorisce la libertà e la collaborazione, rispondendo alle preoccupazioni dei dipendenti riguardanti la stabilità occupazionale e creando opportunità di lavoro che coniugano realizzazione personale e professionale.

Invitiamo a farci visita il mese prossimo, quando Dermot O’Brien, CHRO di ADP, parlerà delle implicazioni che queste future tendenze comportano per i responsabili HR.
Per saperne di più, vi invitiamo a consultare la versione integrale dello studio Evolution of Work qui.

(Visited 216 times, 1 visits today)
Share thisShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Facebook

TAGS: ADP Research Institute Employee engagement The Evolution of Work workforce workforce management

Scrivi una risposta

Lascia un commento

Fill in your details below or click an icon to log in: